“THE PILLS“: SERIE A

“The Pills” è una web serie di successo in cui dei ragazzi romani raccontano alcuni stralci di vita capitolina, narrando in pillole e con molta ironia vicende che ricorrono all’interno delle loro turbolente esistenze. Dalla penna dello sceneggiatore Luca Vecchi vengono descritti i bizzarri avvenimenti che accadono a questi trentennthe-pillsi che, come Peter Pan, non hanno ancora deciso di crescere. Tutti gli appassionati di calcio tornano bambini almeno per novanta minuti a settimana ed è per questo che ho voluto, alla vigilia dell’inizio del Campionato, prendere spunto da Vecchi & Co. per fornirvi le mie cinque personali pillole, le cinque particolari cose da tenere d’occhio in questa stagione.

 

 IL PIANO MARSHALL BIANCONERO

26 luglio 2016. higuain

Gonzalo Higuain diventa ufficialmente il nuovo centravanti della Juventus, che soffia al Napoli il suo miglior giocatore alla cifra record di 90 milioni di euro. Dopo aver già acquistato Pjanic, Dani Alves, Pjaca e Benatia la Serie A sembra chiusa ancor prima di iniziare, con lo Scudo già cucito sulle maglie bianconere stagione 2017/2018. Logico, come è solito dire un ex difensore dell’Inter “Il calcio è strano” ma, non me ne vogliano gli scaramantici, la Juve è una corazzata inarrivabile dal punto di vista qualitativo per ognuna delle inseguitrici, anche se, inizialmente, sarà difficile trovare i giusti equilibri per i ragazzi di Allegri. Nonostante ciò, i bianconeri hanno dato nuova linfa vitale ai campionati successivi: i giallorossi con i ricavi per la cessione del suo centrocampista bosniaco hanno puntellato la difesa (unico neo della grande Roma Spallettiana vista da gennaio alla fine del campionato scorso) ed il Napoli può finalmente dar spazio alla fuoriserie di nome Manolo Gabbiadini, oltre ad aver comprato una delle punte più promettenti del panorama europeo:  Arkadiusz Milik. L’unica cosa da dirvi per le prossime finestre di mercato e per i prossimi tornei è di stare connessi, se i risultati arriveranno anche grazie agli acquisti fatti grazie ai soldi bianconeri potremmo essere davanti alla rinascita della serie A.

SASSUOLO CAPUT MUNDI

Spesso nel mondo pallonaro si abusa del termine “progetto”. Consapevole della confusione che aleggia intorno a questo concetto vorrei fare chiarezza una volta per tutte su quello che significa invitando tutti a seguire le magiche avventure del Sassuolo. Stadio di proprietà, investimenti su giocatori giovani e italiani ed un demiurgo in panchina, esteta del calcio sempre alla ricerca del giusto connubio tra bellezza e concretezza. Di Francesco ha perso Sansone e il giocatore più importante della squadra, quel SimMagnanelli Sassuoloe Vrsaljko che concedeva a Berardi molta libertà in fase di non possesso e assicurava una spinta costante in fase offensiva ma cercherà di resucitare calcisticamente Matri, puntando sullo zoccolo duro delle ultime stagioni. Se dovesse passare in Europa League potremmo capire se il sogno emiliano possa stabilirsi nei piani alti raggiunti lo scorso anno.

 

SORPRESE E RITORNI

th

Le neopromosse sono Cagliari, Pescara e Crotone. Se per la prima squadra il ritorno in Serie A era l’obbiettivo da centrare obbligatoriamente, per gli abruzzesi e i calabresi il risultato ottenuto la scorsa stagione è arrivato in modo più inaspettato. Vista la conclusione della scorsa Serie A, con squadre come il Palermo letteralmente allo sbando, la corsa salvezza sarà molto avvincente: le tre nuove arrivate hanno fatto il possibile per mantenere il nucleo della scorsa stagione, scelta fondamentale per sopportare il peso del salto di categoria. Il Cagliari è una squadra dalla panchina molto lunga e con giocatori di indiscusso valore (Sau su tutti), il Pescara ha una squadra molto giovane e talentuosa, anche grazie alle aggiunte di Manaj e il nostro compaesano Cristante mentre per il Crotone non può essere fatto un discorso simile perché ha perso Budimir e il suo fenomeno assoluto, l’allenatore Juric: il gioco espresso la scorsa stagione, però, è di qualità assoluta e sarà un fattore per la salvezza, ammesso che mister Nicola non stravolga la struttura della squadra. Preparate i popcorn, in fondo alla classifica ci sarà da divertirci.

 

THE NEXT BIG THING

Penaranda

“The next big thing” è un’espressione che viene utilizzata per definire una giovane promessa dal talento sconfinato, che può potenzialmente raggiungere l’olimpo degli sportivi. Se dovessi attribuire quest’investitura ad un giovane della serie A sceglierei sicuramente Adalberto Penaranda. Non prendetemi per esterofilo ma il nuovo acquisto dell’Udinese sembra l’uomo giusto per portare un po’ di sole in Friuli, calcisticamente parlando. Buon fisico abbinato a grande velocità, visione di gioco, dribbling e quella fantasia che solo i giocatori speciali hanno. Ho avuto modo di vederlo nel Granada lo scorso anno e, nonostante sia solo un classe’97, è già pronto per palcoscenici di un certo tipo. Ha la possibilità di crescere in una squadra in ricostruzione, dove può da subito trovare uno spazio rilevante nell’economia delle zebrette e sotto la guida di un allenatore molto preparato e capace con i giovani come Iachini. Se non siete sicuri delle competenze di quest’ultimo ricordatevi il lavoro fatto con un certo Paulo Dybala.

 

L’ULTIMO GIRO IN GIOSTRA

totti1 th-1 th-4 th-2

La stagione che sta per iniziare sarà l’ultima per uno dei giocatori più discussi del calcio moderno. Per molti un grande, per altri l’equivalente dello stereotipo del calciatore: non proprio una cima in quanto a Q.I. e di certo non una persona caratterizzata da una grandissima eleganza, per usare un eufemismo. Nonostante la diatriba appena descritta, quest’anno, a mio avviso, bisogna mettere da parte tutti i dissapori possibili verso Francesco Totti e ritengo doveroso godersi in religioso silenzio il suo addio.

La stagione si concluderà quindi con l’addio alla massima serie di una delle ultime bandiere del calcio nostrano, l’addio di una delle ultime bandiere di un calcio romantico che ormai non c’è più.

di Matteo Coral

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...